Passeggiando attraverso il Tempo, mano nella mano con il Progetto St.ART

Facciamo il riassunto delle attività di questi mesi, attività attraverso cui il Progetto St.ART si è mosso sul territorio con un ampia campagna relazionale, per dialogare con:

  • la popolazione;
  • gli Artisti e i creativi;
  • le Associazioni;
  • le Scuole;
  • le Aziende;
  • gli Enti e le Istituzioni.

Per maggiori dettagli, vi consigliamo di andare a visitare la nostra Pagina Facebook: www.facebook.com/startlaviadellarte

GRAZIE a tutti!!!!

Da ARILE 2014 ad oggi:

Abbiamo iniziato a metà Aprile, partecipando alla festa del Gruppo Facebook “Sei di Udine se…”,01 ospiti del chiosco “ORO Caffè”. Abbiamo dato vita alla “Bacheca delle Ispirazioni” dove tutti possono offrire idee, spunti e speranze, suggerendoci nuovi obiettivi per il Progetto “St.ART – La Via dell’Arte”.

A questo punto, con i fondi raccolti, abbiamo potuto già attivare il Sito Web: www.startproject.it

Abbiamo implementato i canali Social, oltre alla Pagina Facebbok (www.facebook.com/startlaviadellarte), abbiamo attivato il profilo Twitter  (@StART_project) e LinkedIn (St.ART).

SONY DSCEntusiasti del primo contatto con la popolazione, siamo stati presenti durante tutto il Far East Film Festival, per le Vie e le Piazze della città, in un’avventura itinerante, spesso sotto la pioggia battente! Il Visionario ci ha ospitato nei suoi spazi durante le giornate più tempestose. Abbiamo riempito la città di palloncini colorati, ancora supportati da “ORO Caffè”.

Abbiamo incontrato gli studenti del Liceo Artistico “G. Sello” che, entusiasti del Progetto St.ART, ci hanno invitato alla loro “Giornata della Creatività”,04 una giornata organizzata e gestita interamente dagli studenti del Liceo, con botteghe artigianali, seminari, concerti, graffitari all’opera sui muri della Scuola e tante altre iniziative “Creative”. Ci hanno dedicato un’aula, e a gruppi sono venuti a dialogare con noi. Ne sono nati molti spunti e questo ci ha portato, in collaborazione con la Scuola, per organizzare un percorso informativo e di scambio nelle classi durante tutto l’anno scolastico 2014/2015. Si parla anche di progetti formazione/lavoro per permettere agli studenti di entrare in contatto con metodologie, tempistiche e iter lavorativi che diano loro un’idea della realtà professionale che li attende.

Mentre facevamo questo, abbiamo anche aperto un dialogo con le Aziende del territorio e con le Istituzioni, presentando il Progetto “St.ART” e verificando le ipotesi di sviluppo e di collaborazione.

Siamo stati a Pordenone Comics per prendere contatto con i nostri creativi nel mondo del fumetto, iniziando a mettere le basi per una collaborazione per portare una Fiera dei Comics anche a Udine. Fabio Babich (disegnatore di “Edson Paz”) e 0506 Anna Antonutti (illustratrice del gruppo che ha dato vita a “Nonna Bice racconta”), ci hanno accompagnati in questo percorso di conoscenza e scoperta.

Abbiamo lanciato la linea creativa di “KiaraKappa – accessori moda” con la sua prima collezione di borse – estate 2014.07
Siamo stati invitati all’evento “Natura&Benessere” tenuto a Villa Di Toppo Florio a Buttrio in giugno e lì abbiamo incontrato tanti artisti straordinari con cui abbiamo iniziato a collaborare: Livio Fantini, Alessandra Graffi – I Cantastorie di Gral e Moira Ciani, per fare i nomi che ci sono rimasti più a cuore.

Abbiamo deciso di andare a trovare gli artisti, nei loro 13laboratori, per comprenderne meglio l’anima creativa, i percorsi di crescita e l’approccio innovativo e personale all’arte. 12Li abbiamo seguiti nelle iniziative pubbliche, mostre ed eventi e così abbiamo allargato le nostre conoscenze delle risorse del territorio. La nostra Pagina Facebook straripa delle testimonianze di questi incontri. Abbiamo incontrato BibanArt e Sqarewood, che sono diventati nostri amici.

16A luglio abbiamo partecipato a un primo concorso europeo per lo sviluppo del progetto. Non siamo stati fortunati, ma il lavoro fatto ci ha permesso di focalizzare meglio i passi da fare e ci ha permesso di acquisire esperienza in ambito di Progetti Europei.

Abbiamo conosciuto Samuele Vicoletto, un giovanissimo scrittore dal talento e dalla sensibilità travolgenti. Abbiamo assistito alla presentazione del suo libro, “Gigante”.

Siamo stati contattati dall’Università di Linz per organizzare una mostra a Udine di Arte interattiva. Da questo spunto è nata una partnership con Confartigianato, HackLab, GDG Udine e Tolmezzo (Gruppo sviluppatori di Google), IGLU (Gruppo Linux Udine) e AsCI (Associazione Cultura Informatica Udine). Il progetto ci ha portato a prendere contatti con l’Università di Copenhagen, a cui seguiranno i contatti con le altre Università europee con percorsi di studio sull’Arte Interattiva. L’idea è quella di invitarli qui a Udine per creare un percorso artistico, esperienziale, ma anche conoscitivo, creando collegamenti e interazioni sul territorio tra operatori e curiosi, ma anche tra operatori e giovani, potenziali risorse del territorio alla ricerca di stimoli e opportunità.

Invitati da un’insegnante del Liceo “C. Percoto”, abbiamo iniziato a progettare delle iniziative che coinvolgano gli studenti della scuola in esperienze di studio/lavoro e per dei progetti formativi.

18Siamo stati invitati a “CulturAmbiente in Festa!, dove abbiamo avuto l’occasione di conoscere meglio la poetessa di origine ukraina, Natalia Bodarenko, che ha appena presentato il suo ultimo libro “Vietato aggrapparsi ai sogni”. Da questo incontro è nato il progetto di un Concorso di Poesia a Udine per l’autunno 2015.

Abbiamo intensificato la nostra pluriennale frequentazione del Di.Te.Di., il Distretto delle Tecnologie Digitali, con la squisita accoglienza di Simone Puksic, per indagare sulle nuove opportunità della ricerca sui temi dell’Arte. Questa indagine ci ha portato a conoscere So.Ni. e 3D-World.info, i loro progetto sul FabLab e l’Associazione che hanno costituito per gestirlo. Ci siamo proposti per una partnership e siamo stati accolti con entusiasmo. Si è così creata un’interessantissima finestra sul mondo del 3D e della stampa 3D.

Grazie alla nostra attività Social, siamo stati contattati da Romano Botti, Architetto e Artista 19poliedrico con una visone nitida e di grande impatto. Siamo andati a conoscerlo e ci siamo appassionati alle sue opere, sia quelle architettoniche, visionarie e futuristiche, sempre fuori dagli schemi e piegate alla pura fantasia, che dalle sue opere pittoriche, delle autentiche ipnosi percettive, una sorprendente accelerazione nell’iperspazio.

20Abbiamo incontrato tanti artisti e di grandissimo talento, a volte anche in modo fortuito, è il caso di Roberto Amadi che ci è stato presentato da Simone Puksic. Roberto è un fotografo di grande talento, ci ha sorpreso con raffinate tecniche di post-produzione e una ricerca attenta sui supporti di stampa di grande avanguardia. Simone Puksic lo ha definito, a ragione, un “Artista 2.0”.

Ad agosto siamo stati contattati da dei giovani intraprendenti della Capitale, che si sono proposti per entrare a far parte del Progetto “St.ART”.
Ne è nata una collaborazione che porterà all’apertura della nostra prima sede staccata nella Capitale già nei primi mesi del 2015. Questo nuovo nucleo del Progetto “St.ART”  sarà operativo sui territori laziali, ma ci permetterà di dare anche inizio alle prime attività coordinate sul territorio nazionale.

L’ultimo Progetto a cui abbiamo dato il via è partito con la partecipazione al Bando di Concorso per ottenere uno spazio all’Ex Caserma Osoppo, ristrutturata per ospitare le associazioni, spazio che ci permetterà di avere una sede operativa per iniziare l’attività di Co-Working e speriamo anche per il Laboratorio d’Arte.Vedremo quali spazi saranno effettivamente disponibili.

Il 30 Ottobre è stata registrata l’Associazione “St.ART” – Associazione di Promozione Sociale, che si fa portavoce e promotrice del Progetto “St.ART – La Via dell’Arte”.
Sono aperte le iscrizioni che saranno valide per tutto l’anno 2015. La quota di iscrizione è stata fissata a Euro 5,00, e darà l’accesso a tutte le attività dell’Associazione e l’opportunità di portare nuova linfa al Progetto “St.ART”, nuove idee e nuove iniziative!

Please like & share:

2 thoughts on “Passeggiando attraverso il Tempo, mano nella mano con il Progetto St.ART

  1. ho ricevuto il vostro pieghevole da Alessandra Graffi, ho letto attentamente e, incuriosito ho visto il sito, complimenti trasmettete una grinta e una determinazione veramente rare, siete riusciti a far riaffiorare in me entusiasmi sopiti, ma non spariti, mi risento giovane, grazie e farò al più presto richiesta per entrare nell’associazione. La collaborazione è fondamentale in tutti i settori e chi la promuove si distingue dalla massa.

    • Sono reazioni come la tua che ci riempiono di entusiasmo e voglia di continuare a impegnarci in questo progetto!
      Contattaci per l’iscrizione o se hai dubbi, domande sul progetto. Se hai un profilo su Facebook ti consiglio di seguirci anche lì.
      Grazie ancora per le tue parole!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>